I video sono il futuro del Content Marketing. 

La realtà è semplice: il video oggi rappresenta una delle occasioni più importanti per parlare con la tua audience.

Perché il video è immediato, semplice, capace di ottenere un rapido feedback. Ma soprattutto è un formato perfetto per il mobile. Ovvero per tablet e smartphone. Inutile ricordarti che le persone fanno tutto con il telefonino: acquistano, prenotano, raccolgono informazioni. E quando decidi di comunicare con il tuo pubblico devi ragionare in termini di mobile first. Non devi pensare al tuo progetto guardando il desktop ma il telefonino: devi curare tutti i punti di vista, e devi pensare al fatto che il mobile continua a rosicchiare mercato.

I dati di Ericsson (2016) sono chiari: il traffico dati è cresciuto del 55% tra l’ultimo trimestre del 2015 e l’ultimo trimestre del 2016. Questo significa che è necessario ripensare i contenuti, riconsiderare l’esperienza utente, progettare dei lavori che non siano basati solo sul testo. La lettura sul web è differente, e sullo smartphone acquista delle dinamiche ancora più incerte. Perché i consumatori sono bombardati da annunci, offerte, e-mail, testi, tweet, notifiche.

Le persone hanno sempre meno tempo. Investono diverse ore al giorno sul proprio smartphone (tanto che stanno fiorendo nuove patologie fisiche e psichiche) ed è sempre più difficile essere al centro dell’interesse del pubblico. Soprattutto per le aziende. Ecco perché, anche grazie al video marketing, ha preso piede un nuovo concetto: il micro moment marketing.

Cosa è il micro moment marketing

Ci sono dei momenti in cui prendiamo lo smartphone per ottenere informazioni immediate: voglio sapere, fare, comprare.

Il micro moment marketing si sviluppa in questa dinamica d’utilizzo. Hai qualche secondo per catturare l’attenzione del target. In un tempo così limitato devi trasmettere input chiari, concisi e rilevanti per il consumatore. Il concetto è quello che già conosci: farsi trovare nel momento in cui le persone hanno bisogno di te. Ma sai bene che non esistono solo blog e testi, puoi attingere senza problemi a tutto ciò che rientra nel concetto di content marketing.

Ecco perché in determinati momenti il video marketing potrebbe essere la soluzione ideale per trasmettere nel minor tempo possibile le informazioni. Video e smartphone rappresentano il connubio ideale per comunicare e raggiungere il pubblico. Le caratteristiche del micro moment marketing sono particolarmente esigenti, ma si sposano perfettamente con questo tipo di contenuto.

Le caratteristiche del micro moment marketing

Come suggerisce la guida di Google, il micro moment marketing si basa su tre punti essenziali: 

  • Anticipa le persone che vuoi raggiungere per poi essere nel posto giusto al momento giusto, quando si verificano determinate condizioni.
  • Sii utile, un concetto già chiaro in qualsiasi contnent marketing strategy per soddisfare il bisogno di sapere immediato.
  • Devi essere rapido, gli utenti mobile vogliono sapere, muoversi e comprare in un attimo: eliminare passaggi inutili, anticipare i bisogni e cerca di essere veloce. Senza frizioni, senza intoppi. Dal telefonino tutto è più difficile ma tu devi modellare il messaggio. Anzi, ne devi creare uno che sia nativo per il mobile. Ed ecco che entra in gioco il video.

Quando il video è il miglior contenuto

I video sono il futuro del content marketing perché riescono a riunire in un unico prodotto caratteristiche essenziali per intercettare i micro moment. Sono perfetti per la fruizione mobile. Possono essere visti anche in movimento, mentre cammini. 

L’introduzione delle dirette su Facebook è un chiaro segnale di attenzione verso il micro moment marketing. Anche i mini video che tanto spopolano su Instagram fanno capire che il momento è propizio e che è necessario un cambiamento nel modo di comunicare verso i possibili clienti.

I dati confortanti per chi vuole occuparsi di video marketing arrivano sempre dal documento di Mountain View: nel 2015 più di 100 milioni di ore di tutorial sono stati guardati in Nord America, il 48% degli utenti che usano smartphone sono propensi ad acquistare da aziende che sfruttano i contenuti video, e il 53% si dichiara genericamente favorevole a chi sfrutta questo canale per lasciare indicazioni e istruzioni.

Il video marketing è il futuro del digital advertising, a patto che venga inseriti in una strategia. Non posso aspettarmi grandi risultati solo perché ho prodotto un video o una diretta Facebook con il telefonino. Non basta pubblicare e sedersi in poltrona aspettando i risultati. C’è sempre un percorso che analizza, progetta, sponsorizza e misura.